Unghie rovinate: diagnosi e terapia

Ho notato un’unghia rovinata, cosa devo fare?

Le cause che possono determinare l’alterazione di una o più unghie sono moltissime: alcune sono di origine meccanica (come la ripetuta pressione contro scarpe non adatte o in occasione di attività sportive o escursionistiche, o come si verifica in caso di onicofagia), altre sono di origine infiammatoria/autoimmune (psoriasi, lichen ungueale, onicodistrofia associata all’alopecia areata o all’eczema atopico et cetera), altre sono legate a neoformazioni che colpiscono il letto o la matrice dell’unghia (onicomatricoma, esostosi subungueale, melanoma), altre sono di natura infettiva virale (onicopapilloma, onicomadesi post-coxachiosi), batterica (onissi/perionissi batterica) o fungina (onicomicosi dermatofitica, da lieviti o da muffe non dermatofitiche), altre sono legate a patologie sistemiche anche gravi (come l’insufficienza cardio-respiratoria cronica),  a carenze alimentari, ad un danno chimico dovuto a smalti o solventi inadeguati o ad un normale invecchiamento delle unghie.  A volte più cause possono coesistere.

E’ quindi di fondamentale importanza porre una corretta diagnosi, che può essere formulata attraverso la VISITA DERMATOLOGICA, cui seguiranno eventuali ESAMI volti a chiarire il quadro.*

onicomicosi milano, esame micologico milano

Alterazione ungueale sospetta per onicomicosi*

Perché è così importante capire la causa dell’alterazione dell’unghia?

Capire la causa che porta ad un’alterazione dell’unghia è importante perché consente di chiarire cosa il Paziente deve aspettarsi dalla sua condizione (PROGNOSI) e perché permette di effettuare la cura più appropriata.

E’ chiaro che un’unghia rovinatasi in seguito a camminate in montagna presenta per il Paziente una gravità molto inferiore rispetto ad un’unghia affetta da melanoma, così come è evidente che trattare un’unghia affetta da un fungo con del cortisone non porta nessun beneficio.

Cosa può fare il Dermatologo per chiarire la causa dell’alterazione della mia unghia?

Come per ogni altra patologia, anche in caso di alterazioni ungueali il primo fondamentale passo è costituito da una VISITA con la raccolta di un’ANAMNESI COMPLETA e con l’esecuzione di un accurato ESAME OBIETTIVO, che non deve essere condotto solo a livello delle unghie interessate, ma deve riguardare il Paziente nel suo complesso.

In seguito, potranno essere necessari esami di approfondimento: un ESAME DERMOSCOPICO dell’unghia, un ESAME MICROSCOPICO DIRETTO su frammenti ungueali (esame micologico milano), un ESAME COLTURALE, una BIOPSIA del letto ungueale o della matrice ungueale, l’esecuzione di una LASTRA o di una ECOGRAFIA potranno aiutare a chiarire meglio il quadro nei casi dubbi*.

onicomicosi, esame micologico milano

Esame micologico microscopico digitale

Sembra molto complicato, non potrei come prima cosa andare in Farmacia e provare uno smalto contro i funghi?

Purtroppo per le alterazioni delle unghie le terapie empiriche (ossia eseguite senza avere prima formulato una diagnosi di certezza) sono molto scorrette e dannose per il Paziente.

Le unghie, infatti, reagiscono alle cure con una estrema lentezza (anche 12-18 mesi), che è legata al fatto che esse crescono lentamente. Inoltre, non sempre le cure, anche corrette, sono efficaci e questo complica molto l’interpretazione del quadro.

Spesso i Pazienti che tentano questo approccio empirico si ritrovano ad avere speso inutilmente molti soldi per comprare prodotti che non hanno risolto il loro problema, sentendosi raggirati dalle promesse pubblicitarie e sfiduciati rispetto alla loro possibilità di guarire. Inoltre, spesso, quando finalmente i Pazienti decidono di eseguire una visita dermatologica, la pregressa applicazione o assunzione sconsiderata di farmaci complica e ritarda la formulazione di una corretta diagnosi*.

Ife miceliali visualizzate in modalità contrasto di fase, 400x

Ife miceliali visualizzate in modalità contrasto di fase, 400x. *NOTA BENE: i risultati possono variare da Paziente a Paziente

Una volta posta la diagnosi corretta ed eseguita la giusta terapia, la mia unghia tornerà normale?

Non sempre una diagnosi corretta e la giusta terapia portano al ripristino dell’aspetto corretto dell’unghia. Ciò può dipendere sia da una inefficacia delle cure, sia dal fatto che, a volte, anche quando le cure si rivelano efficaci, le alterazioni ormai verificatesi possono essere irreversibili e l’unghia può continuare a crescere alterata. Distinguere tra inefficacia delle cure e alterazioni ungueali ormai irreversibili è compito del Dermatologo ed è molto importante, poiché consente di decidere se tentare altre terapie oppure se sospendere il trattamento. Una diagnosi precoce spesso consente di trattare l’unghia prima che le alterazioni diventino permanenti*.

Esame micologico milano

*NOTA BENE: i risultati possono variare da Paziente a Paziente

Esame micologico Milano – Studio Medico Serini

* NOTA BENE: terapie e risultati descritti possono variare da Paziente a Paziente