Ritratto del Dott. Stefano Maria Serini, titolare dello Studio Medico Serini, Viale Sondrio 2 a Milano, dermatologo a Milano

Dermatologo unghie Milano - Studio Medico Serini

Il Dott. Stefano Maria Serini è Medico Chirurgo, Specialista in Dermatologia.

E' esperto nella cura delle malattie delle unghie, con terapie mirate di tipo medico e chirurgico.

Riceve presso lo Studio Medico Serini, Viale Sondrio 2, Milano.

Malattie delle unghie

Dermatologo unghie Milano - Studio Medico Serini

Come sono fatte le unghie?

Le unghie sono strutture biologiche dalla anatomia complessa, per questo è necessario un Dermatologo esperto in unghie per gestire al meglio le malattie delle unghie.*

La complessità delle unghie deriva dal fatto che esse sono strutture rigide che debbono però adattarsi ad una superficie elastica come la pelle, che a livello delle dita è sottoposta a continui stimoli meccanici.

La lamina ungueale nasce a livello della matrice ungueale, posizionata in prossimità della piega ungueale prossimale (eponichio), scorre fondendosi col letto ungueale che le fa da base, è ancorata ai due lati dalle pieghe ungueali laterale e mediale e sporge oltre il polpastrello con il suo margine libero, al di sotto del quale si trova l'iponichio.

Anatomia semplificata delle unghie*

Quali sono le malattie delle unghie?

Le malattie delle unghie più comuni si suddividono in:

  • malattie infettive: da funghi, batteri, virus;
  • malattie distrofiche e traumatiche;
  • malattie infiammatorie e autoimmuni;
  • malattie tumorali: tumori benigni dell'unghia e tumori maligni dell'unghia.

Come si manifestano le malattie delle unghie?

Le manifestazioni più importanti delle malattie delle unghie si possono suddividere in:

  • macchie dell'unghia: macchie bianche, macchie verdi, macchie scure, macchie gialle, macchie rosa, macchie rosse;
  • alterazioni di spessore: unghia ispessita (pachionichia), unghia assottigliata;
  • alterazioni della superficie: depressioni nell'unghia (onicocribrosi, pitting), unghia che si sfalda (onicoschizia), solchi nell'unghia longitudinali (onicoressi) o trasversali (linee di Beau)
  • alterazioni di forma e dimensione: unghie a cucchiaio (coilonichia), unghie bombate a "vetro di orologio", unghia a pinza, malposizione della lamina ungueale, unghia piccola (micronichia), unghia incarnita;
  • distacco e perdita dell'unghia: onicolisi (distacco dal margine libero), onicomadesi (distacco dalla piega prossimale), pterigio.

Principali alterazioni delle unghie*

Come si fa diagnosi di malattie delle unghie?

Il Dermatologo esperto in unghie pone la diagnosi con l'esame delle unghie:*

  • esame clinico,
  • dermoscopia ungueale (onicoscopia),
  • esame micologico microscopico delle unghie,
  • esame istologico su biopsia ungueale.

In alcuni casi il Dermatologo  prescriverà esami di imaging come ecografia e lastre ed esami ematici di approfondimento.

Displasia canaliforme mediana di Heller al primo dito delle mani: esame clinico e onicoscopia*

Leggi l'articolo sulle malattie delle unghie

*NOTA BENE: i risultati possono variare da Paziente a Paziente

Retronichia

Retronichia con rossore alla base dell'unghia e colorazione bianca e gialla della lamina ungueale
Retronichia: presentazione tipica.*

Cosa é la retronichia?

La retronichia consiste in un'unghia incarnita a livello della piega ungueale prossimale, ossia in un'unghia che penetra nella parte di pelle che si trova alla base dell'unghia, dove si trova la matrice ungueale.

Questa condizione è stata descritta solo recentemente nel 2008 ed era verosimilmente poco riconosciuta in passato e mal gestita.

Quali sono le cause della retronichia?

La retronichia è scatenata da traumi (soprattutto piccoli traumi ripetuti nel tempo) o patologie sistemiche, che fanno sì che la matrice interrompa la produzione della esistente lamina ungueale e ne produca una nuova. Normalmente in tale caso si verifica un avanzamento progressivo della vecchia lamina ungueale, che viene sospinta dalla nuova lamina in crescita. Nei casi di retronichia la nuova lamina non riesce a spingere in avanti quella vecchia e finisce per crescere invadendo la matrice stessa da cui nasce (unghia incarnita prossimale).

Come si manifesta la retronichia?

La retronichia si manifesta con dolore, rossore, infiammazione (perionissi o paronichia) e colorazione gialla alla base dell'unghia dove le due lamine ungueali si sovrappongono.

Come si cura la retronichia?

I casi precoci possono essere trattati con terapia medica, basata su antisettici e antiinfiammatori.*

I casi più avanzati si trattano con l'intervento di onicectomia per unghia incarnita prossimale, rimuovendo le lamine ungueali incarnite alla base dell'unghia.*

Dopo l'intervento bisogna seguire una serie di accorgimenti prescritti dal Dermatologo esperto in unghie, in attesa che la nuova lamina ungueale ricresca, tra cui applicazione di cheratolitici al letto ungueale, per limitare le complicanze come la retrazione del letto ungueale, l'ipercheratosi e la risalita del polpastrello, che possono risultare in micronichia, unghie a pinza e unghia incarnita distale.*

Il Dott. Serini si occupa di diagnosticare e di trattare la retronichia sin dai primi momenti della sua recente definizione.

Mello CDBF, Souza MDRE, Noriega LF, Chiacchio ND. Retronychia. An Bras Dermatol. 2018 Sep-Oct;93(5):707-711

de Berker DA, Richert B, Duhard E, Piraccini BM, André J, Baran R. Retronychia: proximal ingrowing of the nail plate. J Am Acad Dermatol. 2008 Jun;58(6):978-83

*NOTA BENE: i risultati possono variare da Paziente a Paziente

 

Perionissi

Perionissi da unghia incarnita prima e dopo intervento di rimozione unghia incarnita
Perionissi da unghia incarnita: prima e dopo intervento semplice di rimozione unghia incarnita*

Cosa è la perionissi?

La perionissi o paronichia è una infiammazione della pelle vicino all'unghia, in prossimità delle pieghe ungueali laterali (laterali e/o prossimali) e/o dell'iponichio (la parte al di sotto del margine libero dell'unghia).

Quali sono le cause della perionissi?

Le cause della perionissi possono essere di natura meccanica, chimica o infettiva.

Le cause meccaniche sono dovute a piccoli traumi spesso provocati da calzature inadeguate o da comportamenti scorretti come mangiarsi le unghie (onicofagia) o da una scorretta manicure. Anche l'unghia incarnita può causare perionissi.

La cause chimiche sono dovute alla penetrazione di sostanze irritanti come detersivi o saponi o smalti inadeguati a livello delle pieghe ungueali, soprattutto se viene eseguita una manicure scorretta con rimozione delle cuticole o la pelle in prossimità dell'unghia non viene adeguatamente curata e risulta perciò secca (provocando le cosiddette "pellicine").

Le cause infettive sono dovute frequentemente alla penetrazione di batteri (spesso Pseudomonas, Stafilococchi e Streptococchi) o funghi (spesso Candida), ma talvolta anche di virus come il virus dell'herpes (patereccio erpetico).

Queste cause sono spesso multiple e collegate tra loro in una relazione complessa, che il Dermatologo esperto in unghie deve analizzare attentamente per trattare il Paziente.*

 Come si manifesta la perionissi?

La perionissi provoca dolore, rossore, gonfiore, essudazione di siero o pus a livello della piega ungueale prossimale o delle pieghe ungueali laterali o dell'iponichio.

Come si cura la perionissi?

La prima cosa da fare nel curare la perionissi è rimuovere i fattori che la provocano o la peggiorano.*

Smettere di rimuovere le cuticole, idratare la pelle attorno all'unghia con prodotti appositi, indossare calzature adeguate al proprio piede e alle attività che si svolgono, indossare guanti protettivi durante le faccende domestiche, eliminare i comportamenti scorretti come mangiarsi le unghie.*

Il Dermatologo esperto in unghie prescriverà poi terapie sfiammanti e antimicrobiche mirate in base alla situazione.* Nei casi opportuni un intervento chirurgico aiuterà a risolvere la problematica.*

*NOTA BENE: i risultati possono variare da Paziente a Paziente

 

Unghie a pinza

Unghia di un alluce a pinza, del tipo plicato (un solo lato dell'unghia è eccessivamente incurvato)
Unghia a pinza del tipo plicato: un solo lato dell'unghia si incurva eccessivamente*

Cosa sono le unghie a pinza?

Le unghie a pinza rappresentano una patologia che porta a deformazione dell'unghia. Nelle unghie a pinza le porzioni laterali della lamina ungueale si incurvano eccessivamente verso il letto dell'unghia, stringendolo tra di esse come farebbe una pinza.

Quali sono le cause delle unghie a pinza?

Le cause delle unghie a pinza includono:

  • traumi ripetuti nel tempo (calzature non adatte),
  • caduta dell'unghia con successiva ricrescita scorretta,
  • malattie infiammatorie come la psoriasi,
  • malattie infettive come l'onicomicosi,
  • l'assunzione di alcuni farmaci come beta-bloccanti, derivati della vitamina A e antivirali,
  • alcune neoformazioni come l'esostosi subungueale.

Come si manifestano le unghie a pinza?

Le unghie a pinza causano dolore, rossore, gonfiore e presentano la caratteristica eccessiva curvatura dei bordi laterali delle unghie.

Come si trattano le unghie a pinza?

La terapia delle unghie a pinza è di tipo medico nei casi più lievi, mentre richiede un trattamento chirurgico nei casi più avanzati.

Tra le terapie mediche e correttive, l'impiego di emollienti per la lamina ungueale e di correzione meccanica della curvatura dell'unghia sono i più utilizzati.

Nel trattamento chirurgico l'obiettivo è di eliminare le parti di unghia che si incurvano troppo, di prevenirne la ricrescita con la fenolizzazione parziale della matrice e di allargare il letto ungueale.

Torna alla home page - dermatologo Milano

*NOTA BENE: terapie e risultati descritti possono variare da Paziente a Paziente

E' possibile concordare visite urgenti ed eventuali visite a domicilio